Emozioni in viaggio by Ylenia

Trasmettere emozioni non è così semplice e scontato. Durante questo sabato pomeriggio, dedicato in parte ai miei viaggi Natura & Avventura, ho provato a farlo realizzando un video con foto, parole e musica.

Ho viaggiato in gran parte del mondo, soprattutto per interesse personale. Generalmente lo faccio con zaino in spalla, spostandomi con bus locali, noleggiando auto, dormendo in ostelli e in campi tendati.

Molti continuano a chiedermi del perché torno più volte nella stessa destinazione ed evito di visitarne altre…sinceramente non so spiegarlo. Credo che ognuno di noi, al di là della bellezza o meno di un paese, ritrovi in qualche luogo del mondo una parte di sé stesso e forse del proprio passato.

Il coinvolgimento per alcune terre mi è stato sicuramente tramandato dai libri di storia e dai racconti dei grandi viaggiatori di un tempo. La passione per altre, è invece dettata dal mio grande amore verso gli animali e la natura estrema come deserti, vulcani e vette altissime!

Leopardo

“L’Africa è a forma di cuore… è amore folle quello che provo per essa.”

(Anonimo)

Una delle innumerevoli sensazioni che mi regala l’Africa è quella di ritrovarmi protetta all’interno di un ventre materno. Di notte in tenda, sotto un cielo danzante di stelle e cullata dal confortevole verso degli animali, mi sento la persona più felice e sicura al mondo! Questa terra regola i battiti del mio cuore, ogni volta che so di tornarci tutto cambia!

Adoro i deserti ed il loro silenzi che mi riempiono l’anima. La Namibia, che ho già visitato 10 volte, è tra le mie destinazioni del cuore!

Uganda, Botswana e Zambia…qui si amplifica il rapporto speciale che ho con gli animali! Il fascino dei felini, l’eleganza delle giraffe, la maestosità e al contempo la dolcezza degli elefanti, lo sguardo intenso, fiero e derubato dei gorilla…ogni volta l’incontro con ognuno di loro è disarmante!

Cile

«La Pachamama è la madre di tutte le creature viventi, è nostra madre, noi siamo suoi figli; dobbiamo amarla, volerle bene, rispettarla…»

(Hernán Huarache Mamani)

Impazzisco per i cieli andini, i più belli in assoluto! Nonostante il poco ossigeno, su queste vette ritrovo una potente carica energetica e sento i miei polmoni aprirsi all’infinito. Non ho il minimo dubbio che sia un dono della Pachamamana, alla quale mi sento molto legata. Adoro ascoltare i racconti delle persone locali e ritrovare così conferma dell’importante legame che ognuno di noi ha con la terra e i suoi ritmi naturali.

Spazi immensi, orizzonti infiniti, maestosi ghiacciai…ecco altre due destinazioni del mio cuore: Argentina e Cile!

Il “viaggio per eccellenza” che ho intrapreso più volte e che auguro ad ogni viaggiatore! Dal nord all’estremo sud: dal Deserto di Atacama, i geyser di El Tatjo e la Puna argentina, percorrendo la Ruta 40 e la Carretera Austral, ho conosciuto la magica Chiloé, sono rimasta senza fiato di fronte al Perito Moreno e agli altri imponenti ghiacciai, ho soggiornato in villaggi remoti e in luoghi incantanti come il lago Posadas, ho fatto trekking  in parchi straordinari come El Chalten e Torres del Paine, ho navigato fino alla fine del mondo da Ushuaia, ho osservato ed ammirato in silenzio i simpatici pinguini e le dolcissime balene nella Penisola di Valdes ed infine mi sono innamorata della malinconica Buenos Aires, i cui quartieri conoscevo già per nome in quanto letti nei tanti libri di storia dedicati a questo fantastico lembo di terra australe!

Islanda

“Una terra di lava e di ghiaccio agli estremi confini del mondo, dove sono ancora in gioco forze primordiali. Un paese di miti e di saghe, ancora abitato dai loro fantasmi, dove la pietra e l’acqua continuano a imprigionare divinità archetipe, elfi e troll.”

(Thor Vilhjálmsson)

Adoro i paesi con bassissima densità di popolazione! Donano il privilegio di vivere appieno l’essenza della loro natura!

Come scrive Jules Vernes, in Islanda mi sento catapultata al centro della terra e riesco a sentirne i battiti! È un luogo surreale dove a volte ho davvero l’impressione di stare sulla luna. La zona che mi attrae di più è quella vulcanica. Un mix di paura e forte richiamo che mi regala un’infinità di emozioni e dove torno ogni volta che posso!

Ylenia

«Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma se non lo facessimo l’oceano avrebbe una goccia in meno.»

(M.T.d C.)

Qualsiasi paese si decida di visitare facciamolo responsabilmente, nel pieno rispetto dell’ambiente e delle culture.

  • Scegliamo alloggi che si impegnano nei confronti delle comunità ospitanti e dell’ambiente.
  • Lasciamo solo le nostre impronte e nessun’altra traccia del nostro passaggio.
  • Le persone non sono parte del paesaggio, evitiamo di fotografarle senza il loro permesso.
  • Evitiamo qualsiasi attività che incentivi lo sfruttamento degli animali. Lasciamo che gli animali selvatici rimangano tali. A nessuno di loro interessa essere accarezzato o farsi un selfie o scarrozzarci su e giù per un tempio. Riflettiamo e informiamoci prima di visitare i cosiddetti “santuari e orfanotrofi” della fauna selvatica.
  • L’estinzione è per sempre! E parte dell’estinzione è purtroppo dovuta alle scellerate azioni dell’uomo.

Grazie!

Ylenia